Informativa alle comunità educante circa l’vvio delle attività A.S. 2022 23

Viste                 le “Indicazioni strategiche ad interim per preparedness e readiness ai fini di mitigazione delle infezioni da SARS-CoV-2 in ambito scolastico (a.s. 2022 -2023)” dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS), aggiornate al 5 agosto 2022, che prevedono misure standard di prevenzione da garantire per l’inizio dell’anno scolastico e possibili ulteriori interventi da modulare progressivamente in base alla valutazione del rischio;

Vista                 la nota ministeriale n. 1998/2022 del 18/09/22 “Contrasto alla diffusione del contagio da COVID-19 in ambito scolastico. Riferimenti tecnici e normativi per l’avvio dell’a.s. 2022/2023”;

Considerato    che, alla data in cui si scrive, tutte le precedenti disposizioni emergenziali in vigore in ambito scolastico esauriscono la loro validità al 31 agosto 2022 e che, in assenza di ulteriori specifiche proroghe o rinnovi, non prolungano i loro effetti nel prossimo anno scolastico 2022/23;

 

il Dirigente Scolastico

COMUNICA

 

che per la ripresa scolastica dell’A.S. 2022/23 sono in vigore le misure di prevenzione di base di seguito dettagliate.

 

La permanenza a scuola non è consentita in caso di

  • sintomatologia compatibile con COVID-19, quale, a titolo esemplificativo: sintomi respiratori acuti come tosse e raffreddore con difficoltà respiratoria, vomito (episodi ripetuti accompagnati da malessere), diarrea (tre o più scariche), perdita del gusto, perdita dell’olfatto, cefalea intensa;

e/o

  • temperatura corporea superiore a 37.5°C;

e/o

  • test diagnostico per la ricerca di SARS-CoV-2 positivo.

 

Si ricorda che nei bambini, la sola rinorrea (raffreddore) è condizione frequente e non può essere sempre motivo in sé di non frequenza o allontanamento dalla scuola in assenza di febbre. Gli alunni con sintomi respiratori di lieve entità, in buone condizioni generali e che non presentano febbre, frequentano in presenza, prevedendo l’utilizzo di mascherine chirurgiche/FFP2 fino a risoluzione dei sintomi, igiene delle mani, etichetta respiratoria.

 

Devono essere rispettate l’igiene delle mani e l’“etichetta respiratoria” (comportamenti da mettere in atto per tenere sotto controllo il rischio di trasmissione di microrganismi da persona a persona, quali ad esempio proteggere la bocca e il naso durante starnuti o colpi di tosse utilizzando fazzoletti di carta, ecc.). Docenti e genitori sensibilizzeranno gli alunni in merito.

 

Il personale scolastico e gli alunni che sono a rischio di sviluppare forme severe di COVID-19 (soggetti fragili) dovranno utilizzare dispositivi di protezione respiratoria di tipo FFP2.

 

Ulteriori misure di prevenzione non farmacologica prevedono:

  • la sanificazione ordinaria periodica e straordinaria in presenza di uno o più casi confermati;
  • frequenti ricambi d’aria (almeno 10 minuti ogni ora);
  • l’isolamento di soggetti positivi/sintomatici al Covid-19 e rientro a scuola previa esibizione dell’esito negativo del test al termine dell’isolamento previsto. In merito alle modalità di comunicazione della positività, seguirà successiva comunicazione.

 

Ulteriori misure come distanziamento di almeno un metro, scaglionamento degli ingressi e uscite per prevenire assembramenti, uso di mascherine, turnazione nelle mense consumo delle merende al banco, etc. (Tabella 2 delle Indicazioni strategiche dell’Istituto Superiore di Sanità del 05/08/2022) potranno essere progressivamente implementate sulla base di eventuali esigenze di sanità pubblica di contenimento della circolazione virale, su indicazione delle autorità sanitarie.

 

Si precisa che allo stato attuale, per l’A.S. 22-23 non sono più previsti:

  1. il rispetto di una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro;
  2. l’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo chirurgico, o di maggiore efficacia protettiva;
  3. l’obbligo vaccinale quale “requisito essenziale per lo svolgimento delle attività didattiche a contatto con gli alunni;
  4. disposizioni specifiche per la gestione dei contatti scolastici di casi covid.

 

Ricordo a tutti che nelle prime pagine del diario d’Istituto, che sarà consegnato a tutti gli alunni il primo giorno di scuola, è stampato il Patto Educativo di Corresponsabilità. Tutte le componenti della comunità educante sono invitate a leggerlo con attenzione e a condividerne il contenuto con i figli/alunni. Genitori ed alunni, una volta in possesso del diario, sono tenuti a sottoscriverlo nell’apposito spazio.

Per quanto riguarda i dettagli organizzativi relativi al tempo scuola delle prime settimane si anticipa quanto segue:

 

SCUOLA DELL’INFANZIA

  • dal 7 al 9 settembre frequenza dei vecchi iscritti dalle ore 8,00 alle 13,00 con refezione
  • da lunedì 12 settembre orario completo per i vecchi iscritti e inizio del primo gruppo di inserimento
  • da lunedì 20 settembre inizio secondo gruppo di inserimento.

PRIMARIA

1^ settimana: frequenza dalle 8:30 alle 12:30

Dalla 2^ settimana: frequenza dalle 8:30 alle 16:30

 

SECONDARIA

1^ settimana: frequenza dalle 8:15 alle 12:15

 

2^ settimana: frequenza 8:15-14:14 per il tempo normale (se saranno presenti almeno l’80% dei docenti)

                          frequenza 8:15-16:14 per il tempo prolungato (se saranno presenti almeno l’80% dei docenti)

Sulla seconda settimana seguiranno comunicazioni

 

Confidando nel senso di responsabilità e nella consueta collaborazione di ciascuno, per la tutela della salute di tutti, porgo un caloroso saluto a tutti.

Il Dirigente Scolastico

    Dott.ssa Stefania Giacalone